Gruppo Affettività

Una volta al mese un gruppo di genitori si incontra con l’obiettivo di analizzare, insieme a uno psicologo dell’Associazione Sorriso, i problemi relativi alle tematiche sessuali e affettive dei propri figli disabili.

Ecco la nostra esperienza

“Nel gruppo si sono create le condizioni per poter condividere esperienze anche dolorose, oltre alla possibilità di esplorare quale occasione di crescita e maturazione sia, o possa essere, per tutti i componenti della famiglia, l’avere al proprio interno una persona disabile.

Abbiamo potuto sperimentare quanto sia importante per noi e per i nostri figli dedicare tempo e spazio alla riflessione su queste tematiche partendo dai nostri vissuti (e cioè su cosa facciamo, come lo facciamo e cosa proviamo… sia dentro che fuori le mura domestiche); in particolare sperimentare, in prima persona, quanto una diversa modalità di ascolto dell’altro e dei suoi problemi possa aiutarci a vedere i nostri problemi in una luce diversa, in una prospettiva diversa, offrendoci l’opportunità di ampliare la nostra visione di un singolo problema (ad esempio come i fratelli possano vivere certi atteggiamenti protettivi o certe richieste) e introducendo delle possibili alternative alle soluzioni o comportamenti fin qui adottati.

Non ci siamo ancora stancati, continuiamo a incontrarci, siamo ormai al quinto anno e pensiamo di offrire ai genitori che non hanno ancora fatto questa esperienza l’opportunità di viverla. Per questo è nato un nuovo gruppo condotto da due genitori che hanno partecipato al gruppo nei primi tre anni”.

Responsabili:

Maria Rosa Arcà – Lucia Piccinni